Le terme della Versilia: Villa Undulna

Meta imperdibile per chi ama il mare e l’alta moda, Forte dei Marmi è il centro più chic e à la page di tutta la Versilia.

La piccola cittadina spicca grazie alla bella spiaggia, alle eleganti ville protette dalla pineta e all’impressionante

panorama delle Alpi Apuane che si stagliano in tutta la loro maestà giusto alle spalle del paese.

Nata  in epoca romana, Forte dei Marmi iniziò a espandersi in maniera decisa dal XVI° secolo per via all’apertura delle cave sulle montagne

.Terminata nel 1788 la costruzione del Forte, nell’Ottocento la cittadina cominciò a diventare l’attraente località turistica che conosciamo oggi.

Simbolo di Forte dei Marmi – oltre al Fortino che le dà il nome – il notissimo pontile anticamente utilizzato per consentire il carico del marmo

estratto dalle cave direttamente sulle navi e negli ultimi decenni imitato da quasi tutte le altre località che si affacciano sulle spiagge della Versilia.

A Forte dei Marmi ho trascorso dei fantastici giorni di vacanza all’interno dell’albergo Villa Undulna, il centro termale della Versilia.

L’hotel si trova, sul lungomare di Cinquale, a soli tre chilometri dal centro di Forte dei Marmi.

Le terme della Versilia sono state scoperte nel 2000 in seguito a lavori di ristrutturazione della rete. Inaugurate nel 1998,

rappresentano uno dei pochi esempi di termalismo sul mare in Italia e l’unico della costa toscana.

Le cure termali, nello specifico, sfruttano le virtù terapeutiche dell’acqua salsobromoiodica e della torba. Idratante, antisettica e dermopurificante,

la torba è ricchissima di sostanze quali enzimi e vitamine dalle incredibili virtù mineralizzanti, restitutive e lenitive;

è benefica per la pelle e coadiuvante nella cura di molti problemi infiammatori e reumatici.

Tutti i percorsi termali sono seguiti da una qualificata équipe medica composta da specialisti.

L’albergo dispone di una piscina coperta ma con copertura apribile nella bella stagione, dotata di getti d’acqua che coadiuvano la microcircolazione

sanguigna, tonificano i muscoli e riducono il rilassamento.

Fiore all’occhiello delle terme sono i trattamenti estetici e di benessere che comprendono sauna,

bagno turco, doccia a cascata, doccia aromatica, scrub corpo alla torba,

maschera al viso mineralizzante a base di acqua termale, e  il peeling viso con fango termale.

Villa Undulna è il luogo ideale per i trattamenti olistici di derivazione orientale.

Tra i trattamenti da provare consiglio l’impacco alla torba con

idromassaggio, un trattamento dal forte potere assorbente, depurante e drenante, in grado di rimuovere

le impurità e stimolare il microcircolo, adatto anche per la cura della cellulite diffusa.

L’impacco, lasciato agire per venti minuti, è rimosso con una doccia alla quale segue un idromassaggio in

acqua termale che tonifica le pareti dei capillari favorendo il drenaggio dei liquidi.

Altro fiore all’occhiello è la maschera viso alla torba Complex, un trattamento atto a detossinare, rimineralizzare e illuminare la pelle del viso e del

decolté, che si applica dopo una detersione e un’applicazione di una crema nutriente.

 

All’interno delle terme si possono provare una gamma di massaggi (rilassanti, drenanti, tonificanti,

sportivi) e di trattamenti olistici che consentono di ripristinare l’equilibrio interno. Interessanti il

Watsu, trasposizione in acqua termale dello Shiatsu, una tecnica di rilassamento che favorisce il

benessere psicofisico utilizzando la pressione manuale sui punti dell’agopuntura; l’Hawaiano,

chiamato massaggio Lomi Lomi, con una serie di movimenti lenti e profondi che ricordano le onde

dell’Oceano Pacifico; l’Hot Stones, applicazione di pietre calde praticata da millenni e tornata in

auge grazie alle beauty farm americane; tra le ultime novità, il Tuina, trattamento orientale che

riequilibra lo stato psico-fisico eliminando blocchi muscolari, emotivi ed energetici; il Rituale del

Fuoco Sacro, fortemente antistress, che prevede dopo un peeling mani e piedi, l’applicazione di

gocce calde di burro di Karité per tonificare, idratare e rinfrescare a seconda della profumazione

scelta (aloe, cioccolato, cocco….) e riequilibrare l’organismo.

Per finire Coccole alle Terme, un trattamento di cinquanta minuti alle proteine del cashmere, in

grado di stimolare la circolazione donando una sensazione di benessere e relax, e il

Percorso Vascolare Kneipp, una camminata in due vasche parallele di acqua termale fredda e

calda, su un fondo ricoperto di ciottoli, che fa sì che i muscoli degli arti inferiori, contraendosi e

rilasciandosi, “spremano” i vasi facilitando il ritorno venoso e riattivando così la circolazione

sanguigna.

Il fiore all’occhiello della struttura è il ristorante curato dallo Chef Giuseppe Fulco, con

una varietà di piatti tipici regionali e  delicatezze italiane ed internazionali,

La filosofia dei suoi piatti si può riassumere

in una cucina semplice ma gustosa, con materie prime biologiche, a km zero, e attenta ad una cottura lenta che rispetti i giusti tempi affinché i sapori

non vengano alterati.

 

Grazie a menu dedicati, anche chi segue diete particolari per celiachia o altre intolleranze

alimentari potrà godere di una piacevole esperienza gastronomica.

 

La buona cucina del Ristorante “Terme della Versilia” è egregiamente accompagnata dagli ottimi vini della fornitissima cantina.

L’albergo è il classico luogo in cui una volta entrati non si vuole più andare via, le camere dell’albergo sono grandi e confortevoli, dotate di un terrazzo enorme che affaccia sul grande parco.

Qui ho trascorso dei giorni fantastici di relax, coccolata da un personale disponibile e da una cucina squisita.

Condividi

Lascia un commento