Le superwoman di #lediesis

Se mentre state gironzolando per le strade di Firenze o di Roma vi voltate e all’improvviso vi trovate difronte una “grande donna” con la S di Superman sul petto, sappiate che avete davanti a voi un’opera di street art.  Lediesis, infatti, ha scelto come soggetti delle sue opere le grandi donne che hanno lasciato un segno nel mondo.
“Indipendentemente da chi siamo, la cosa  importante  è condividere con il mondo, soprattutto attraverso la leggerezza, l’idea che  dentro ognuno di noi risiedono dei superpoteri. Il superpotere di Lediesis è l’invisibilità”.
Su Instagram sono un caso nazionale perché in ogni città in cui appare una delle loro opere gli streethunters iniziano una vera e propria caccia al tesoro per scovare le altre sette Superwomen.  In pochi mesi hanno già migliaia di followers e lo loro immagini rimbalzano dai quotidiani ai telegiornali. Ma Lediesis, fantomatiche giovani street artists, balzate agli onori della cronaca per aver creato le Superdonne tutte ritratte con la mitica “S” di Superman, restano anonime.
A Milano, come a  Napoli, Firenze e Roma, hanno scelto alcune finestre cieche nei luoghi più pittoreschi del centro storico per diffondere il loro messaggio: quello di riscoprire che i superpoteri sono in ognuno di noi, grazie ad un percorso che omaggia le icone che declinano la femminilità in tutte le sue sfumature. Dalla magnetica Frida all’enigmatica Nefertiti, dal Nobel Rita Levi Montalcini ad Alda Merini.
Se le guardiamo bene, notiamo che hanno un tratto in comune: ognuna di loro strizza l’occhio ) ai passanti. No, non è un gesto volgare o di seduzione; strizzano l’occhio per dimostrare la loro audacia e per far capire allo spettatore che per avere dei superpoteri non occorre venire da Kripton (il pianeta da cui viene Superman). Anche loro, ognuna a suo modo, sono in un certo senso delle super-eroine poiché hanno lasciato un segno nel mondo, hanno lasciato tracia delle loro abilità e hanno rappresentato la grandezza delle donne.
Recentemente hanno realizzato, in collaborazione con la Fondazione Il Cuore si scioglie onlus, la campagna  #ilmomentoèadesso per la raccolta fondi dei progetti di solidarietà disegnando 7 Superhumans, persone che con la loro volontà hanno cambiato la storia, e attualmente sono ospiti del Museo Archeologico Nazionale di Napoli con la mostra  “Superwomen”.
Condividi

Lascia un commento