Éche

Ciao ragazze,

oggi vi parlerò di Éche, una nuova collezione di borse in cui l’eleganza e la versatilità incontrano il design

dando vita a creazioni inimitabili.

Pellami pregiati, manifattura artigianale e Made in Italy, dettagli grintosi sono le caratteristiche della nuova collezione.

Già il nome Éche indica le caratteristiche di questa linea. Eche è un nome evocativo, dal

duplice valore: in hawaiano significa “borsa”, mentre in middle-english indica ciò che è “eterno, perpetuo, infinito”.

Le borse Éche, quindi, sono realizzate per durare nel tempo, per accompagnare le donne che le scelgono e

non passare inosservate.

Éche è il nuovo brand di pelletteria pensato per raccontare la storia della donna che indossa le borse e per interpretare

insieme a lei i tanti ruoli scelti quotidianamente.

Le caratteristiche principaIi di questa linea sono la costruzione artigianale e i materiali di altissima qualità;

una collezione essenziale, nelle linee e nei modelli, ma in grado di soddisfare esigenze di versatilità,

eleganza e glamour.

Quattro sono i modelli realizzati in pellami pregiati con manifattura

artigianale e Made in Italy: Sako, Baggu, Scrinia e Altera.

Sako, il modello di punta della collezione, è realizzata in crosta bovina e in otto colori: impossibile non

trovare il proprio. Una borsa definita dalla forma rettangolare verticale, con lavorazioni artigianali non

presenti in altre tote-bag. Una fra tutte, quella che appare come una semplice fascia sul fondo, non è

incollata al corpo della borsa, ma una sorta di vassoio sul quale viene inserito il

restante blocco.

Baggu è una shopper piana rettangolare, ideale compagna di ogni viaggio perché non occupa spazio in

valigia, e accessorio problem solving per ogni evenienza. Infatti, con un semplice gesto, può trasformarsi in

una maxi-pochette dai tratti minimal ed eleganti, o ancora essere indossata cross body con un veloce

aggancio degli anelli sul retro. La soluzione perfetta h24. Anche in questo caso Éche sceglie di legare il

modello a un nome evocativo: Baggu, infatti indica la “borsa” in giapponese.

Il terzo modello, Scrinia, rivela da subito il suo carattere rigoroso, in grado di custodire i pezzi di vita

quotidiana che le donne affidano alla propria borsa. Realizzata in tre tonalità, Scrinia è una small bag

arricchita da una maxi-catena in plexiglass, dettaglio che impreziosisce le sue linee essenziali rendendola,

all’occorrenza, una borsa da polso destinata alle occasioni più esclusive.

Infine, Altera, il modello che si differenzia per lo stile metropolitan-chic; una hand bag dalla forma

trapezoidale adatta per le giornate di lavoro, durante le quali c’è necessità di dare ad ogni oggetto il proprio

posto. Altera – che significa proprio “diverso, differente” – è infatti dotata di un’ampia tasca e di

scompartimenti interni. Una tracolla la trasforma poi in una comoda shoulder bag. Realizzata in morbida

pelle bovina grana dollaro e in tre misure, è disponibile nelle tonalità nero, nude e bianco. Tre colori

definiti, facili da abbinare e che lasciano spazio ai dettagli e a un’accurata lavorazione.

Condividi

Lascia un commento