DINETTE – CUCINA DI RINGHIERA

Il paradiso delle mezze porzioni a Milano

Conosco un posto o meglio una cucina di ringhiera, dove si respira la classica atmosfera della vecchia Milano: Dinette.

Ciò che contraddistingue questa trattoria moderna nei pressi di Corso XXII Marzo, in Via Bronzetti, sono le mezze porzioni e la convivialità di una volta.

Il suo menu si distingue per le “mezze del ballatoio” che richiamano alla memoria gli assaggi delle cucine dei vicini, consentendo di provare più piatti

senza dover convincere (o obbligare) gli amici a dividerli, evitando inoltre  inutili sprechi di cibo.

 

Cosa si mangia

Le mezze del ballatoio, disponibili a cena, spaziano dai pici all’aglione alle polpette al sugo. La cucina è casereccia e tradizionale con piatti, anche di dimensioni “regolari”, provenienti da diversi luoghi d’Italia. Il menu cambia a seconda degli ingredienti di stagione: si può ordinare alla carta nella sezione “Intenditori” e “le Ricette della Festa”, scegliendo piatti come risotto con lo zafferano, zucchine e marsala o il baccalà mantecato (con le friselle) cipolla confit. Ogni piatto è presentato con cura ed è accompagnato dalla focaccia calda fatta in casa. C’è un’attenzione particolare per le materie prime di qualità. Al termine della cena, il caffè viene servito direttamente con la moka al tavolo.

Sul bancone si possono scegliere le torte fatte in casa, anzi in Dinette: tra queste la crostata con marmellata di visciole o di cacao, la torta al cioccolato senza farina e lievito.

 

Oltre ai tavoli interni all’esterno c’è uno spazio dove mangiare in tranquillità, sia a cena che a pranzo, con le porzioni intere.  Il pranzo della domenica rimanda  ai classici ritrovi familiari del fine settimana. Si condividono infatti i piatti al centro del tavolo, iniziando dagli antipasti assortiti per proseguire con un primo o un secondo preparati con ingredienti di stagione, e finendo con un dolce e il caffè.

 

L’ambiente

 

Lo spazio è raccolto ed ha un tocco vintage negli arredi. Tavoli e sedie, differenti nello stile, sono disposti in fila davanti a un grande bancone. Alcuni dettagli semplici riscaldano l’ambiente come il camino al centro della sala che ricorda una casa, la pubblicità d’epoca “Caffè bottiglieria” e le abat-jour retrò che alla sera illuminano con luce calda e diffusa gli angoli del locale.

    

 

Condividi

Lascia un commento