“Gli uomini vengono da Marte, le donne vengono da Venere” al Teatro Manzoni

In questo weekend di Pasqua, se siete a Milano alla ricerca di qualcosa da fare, vi consiglio di vedere questo spettacolo molto divertente: non smetterete di ridere per tutto il tempo.

Una cosa è sicura, gli uomini e le donne vengono da due pianeti diversi. Tutti si sono già scontrati e irritati per i comportamenti incomprensibili dell’altro sesso. Le ragioni? Si pensa troppo spesso che l’altro funzioni come noi, dimenticando che è fondamentalmente diverso.

È in questi contesti che interviene Paolo Migone con la sua comicità surreale e irridente nell’adattamento teatrale del best seller di John Gray. L’originalità dello spettacolo sta nel fatto che ricorda le principali differenze di funzionamento tra uomo e donna, appoggiandosi a situazioni quotidiane che conosciamo tutti, tenendo presente il confronto tra le generazioni.

Grazie al “professor” Paolo Migone, comprenderemo infine come rendere queste differenze una fonte di complicità, e non di conflitto. Risultato: si ride molto, di sé, della propria coppia o dei propri genitori, ma soprattutto, si ha qualche dritta per capire meglio l’altro sesso e girare in scherzo alcune situazioni che possono diventare fonte di discordia. Lo spettacolo non ha lo scopo di condividere “verità”, ma soprattutto di aiutare a comprendere l’incomprensibile.

Nel pubblico, i sorrisi si sprecano, i colpi di gomiti sono inevitabili, si scambiano sguardi, le spalle si avvicinano, e le mani si toccano, mentre il professore descrive tutte quelle situazioni quotidiane, spiegando perché sono frustranti, e cosa  si può fare per migliorare la propria qualità di vita.

“Gli uomini vengono da Marte, le donne vengono da Venere” è il libro più conosciuto dello psicologo statunitense John Gray. Tradotto in quaranta lingue, ha venduto 50 milioni di copieed è tra i libri più venduti al mondo.

 

Condividi

Lascia un commento