Flower burger, la prima veganburgheria

Per gli appassionati di hamburger, a pochi passi da Porta Venezia sorge la prima veganburgheria. Mi ha sempre incuriosito il nome “flower burger” per  il suo essere friendly e allegro, per cui ci sono stata nei giorni scorsi. Non sono vegana ma amo scoprire posti nuovi.

Varcata la soglia del locale si è accolti da un’atmosfera che ammicca alla cultura dei “figli dei fiori”, gustando burger 100% vegan.

Nato Il locale nasce nel 2005 da un’idea di Matteo Toto Matteo, giovane imprenditore under 30 che insieme allo chef Viola Berti, brillante concorrente di Masterchef edizione 2014, ha intrapreso un viaggio che parte da Varsavia alla scoperta di gusti e sapori in equilibrio tra lo spirito salutista e gli amanti delle salse, per creare il punto di incontro perfetto tra l’hamburger e la cucina vegana.

Le pareti del locale sono adornate da grafiche di Yellow Submarine a cui si aggiungono arredi in legno naturale e smaltato. Dietro una tenda colorata sorge la cucina, un vero laboratorio a vista.

Ciò che mi ha colpito sono stati i colori del pane che variano dal rosa, al giallo, al nero, belli da vedere e da mangiare. L’offerta spazia da Tofungo, Flower Burger e Cheesy Cecio accompagnati da patate al forno profumate alla paprika. Il pane, casalingo spazia da quello alla curcuma, passando per l’ormai iconico nero al carbone vegetale, fino al pane ai 7 cereali.

Io ho provato l’hamburger “classic cecio” con bun ai 7 cereali, burger di ceci, insalata pomodori, flower mayo. Che bontà!

 

 

Condividi
sciurami

About sciurami

SciuraMi è un lifestyle blog, che offre uno sguardo curioso sulla società e le tendenze, insieme ad approfondimenti sulla vita milanese. SciuraMi è: -L’amica a cui chiedere un consiglio o un’informazione. -parlare di tutto ciò che vedo, provo e vivo -uno stile di vita -l’arte di vivere bene - inspiration & ambition

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>