Alla scoperta del Tortona district di Linda Fiumara

Fuori Salone 2017

Parola d’ordine: Tortona district.

La zona di Tortona è quella che 17 anni fa diede il via all’evento off del Salone del Mobile, e dove oggi tutto è in movimento, trasformazione e cambiamento. I vecchi capannoni industriali sono stati riconvertiti, le vecchie strutture delle fabbriche hanno preso nuova vita e tutto grida al futuro.

Se arrivate da Porta Genova, guardate con nostalgia il verde ponte degli Artisti, momentaneamente chiuso, e dirigetevi verso la nuova passerella di transito e arrivate in via Tortona. Qui prima dei grandi must dedicate del tempo alle officine, alle case di ringhiera e alle botteghe che ospitano novità del design, del beauty e dell’abbigliamento eco.

A quel punto raggiungete gli spazi dell’ex Ansaldo che con il Base sono rinati e in questi giorni, nella stecca già restaurata, ospitano due esposizioni tutte da vedere. La prima è una mostra auto-prodotta dall’evocativo titolo ‘Design nomade’: 21 progetti dedicati alle nuove frontiere del design, che deve essere duttile per rispondere al bisogno del vivere contemporaneo di cittadini senza radici per Dna, multitasking per educazione. La seconda è l’evento ‘Manifattura 4.0. The challenge for the future of the Italian companies’ organizzato da CNA Confederazione Nazionale dell’Artigianato. Uno dei pezzi forti è un’abitazione da 25 mq, energeticamente autonoma, dove si può vivere e lavorare in modo flessibile e condiviso sfruttando il meglio delle nuove tecnologie.

Il vostro tour in zona Tortona continuerà, in un’altra factory della cultura, il SuperStudioPiù: il tema di questa edizione è “TIME to COLOR!”, che propone installazioni spettacolari e coloratissime firmate da grandi nomi del design internazionale

Il Superstudio di via Forcella è, per tutti, “la cittadella dell’immagine” a Milano, situata nell’ampia area cortilizia dei capannoni compresi tra il numero civico 7 e il numero 13. Il nome “Superstudio” è un omaggio dei fondatori, Flavio Lucchini e Gisella Borioli, al gruppo d’avanguardia degli amici architetti fiorentini di Superstudio, che negli anni 70 hanno portato avanti una rivoluzione nel campo dell’architettura radicale, investendo anche il design, la moda e altri ambiti.

Infine poco distante cercate il Archiproducts Milano, cuore pulsante della zona, dove si svolge “The Design Experience”. Qui, in un’affascinante edificio di inizio secolo: 800 mq su due livelli, con terrazze, soffitti decorati da stucchi e pavimenti antichi in legno di rovere, architetti e designer hanno ideati nuovi modi di abitare, lavorare e collaborare, unendo la tecnologia super avanzata alla tradizione e alla bellezza.

Se tutto questo non dovesse bastarvi vicinissimo si trovano anche il Museo Armani, i Laboratori Atelier della Scala e il MUDEC, il Museo delle Culture di Milano che meritano una visita, approfondita e intensa. 

Condividi
sciurami

About sciurami

SciuraMi è un lifestyle blog, che offre uno sguardo curioso sulla società e le tendenze, insieme ad approfondimenti sulla vita milanese. SciuraMi è: -L’amica a cui chiedere un consiglio o un’informazione. -parlare di tutto ciò che vedo, provo e vivo -uno stile di vita -l’arte di vivere bene - inspiration & ambition

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>