Un profumo che sa di libri

 Il 23 marzo ore 14,30 presso The Mall – Piazza Lina Bo Bardi, 1 Milano   le autrici Marina Di Guardo, Manuela Stefani e Eliselle  si incontreranno per un dibattito al femminile sula nascita  di  “1001” la fragranza firmata Nobile 1942 che profuma di scrittura.

Scrivere è seduzione, leggere è intimo, raccontare è donna: nessuno come Sherazade può rendere meglio il potere di una narrazione ammaliante, lei che con le sue 1001 storie ha incantato l’uomo che voleva ucciderla.Proprio dal leggendario “Le mille e una notte” nasce 1001, il nuovo profumo di Nobile 1942 che sarà lanciato in esclusiva durante Esxence il 23 marzo presso The Mall a Milano.Papiro, rosa e curcuma le note principali che portano indietro nel tempo, essenze millenarie, da secoli ispirazioni olfattive per scrittori e sognatori. Il papiro, dove le prime storie sono state scritte, la curcuma, inchiostro vivido per segni indelebili e la rosa, simbolo poetico per autori innamorati.Il profumo non è solo “beauty”, ma racconto e storia: saranno infatti tre autrici, Marina Di Guardo, Manuela Stefani e Eliselle a parlare del loro “profumo letterario”: scopriremo le note che ispirano le loro opere e le essenze che rappresentano le eroine dei loro romanzi.Verranno intervistate dalla giornalista e scrittrice Patrizia Finucci Gallo, autrice del livre de chevet  Che profumo ha la tua scrittura”, edito da Nobile 1942, allegato al profumo.  Nel volume, che verrà presentato e distribuito ai presenti, dieci autori parlano di sé e del mestiere di scrivere. A tessere le fila del dibattito sarà Stefania Giannino Nobile la quale consegnerà alle autrici un foglio di carta di papiro dove scrivere un piccolo testo sulla base di un Incipit stabilito.

1001 il Profumo

 Scrivere è un atto intimista, richiede una certa capacità di analizzare i ricordi e il presente. Ma è anche il profumo di un racconto, l’odore della carta, le madelaines per Proust o il profumo di vaniglia e limone per Madame Bovary. È la memoria olfattiva, la possibilità di annusare la vita o di avviare una relazione sulla scia impercettibile di una fragranza. Il profumo di Nobile 1942, solo alla prima nota, riesce a raccontare 1001 storie.

Note di Testa: Bergamotto, Tè Rosso, Ginger Fresh, Elemi, Pepe Rosa

Note di Cuore: Fior di Papiro, Essenza di Rosa Turca, Assoluto di Gelsomino Grandiflorum, Iris, Zafferano, Assoluto di Curcuma

Note di Coda: Patchouli, Legno di Sandalo, Ambra, Vaniglia, Musk

 

ll laboratorio di NOBILE 1942 rappresenta con orgoglio l’Hand-Made in Italy e nasce con l’obbiettivo di esportare l’eleganza dell’arte di profumarsi. In continua attività per produrre idee originali, l’azienda segue una distribuzione nazionale  e internazionale limitata e prestigiosa. La produzione per lo più italiana si basa su procedimenti artigianali, eseguiti con dedizione e cura e sull’ utilizzo dove possibile di materie prime naturali. La macerazione è soggetta ai ritmi cadenzati della natura perché ciò che è artistico non deve aver fretta; profumarsi non è più solo un’abitudine o un complemento, bensì un modo di esprimersi lanciando messaggi precisi.

 Le scrittrici

Eliselle

Autrice eclettica, sia nel racconto che nel romanzo ha sperimentato diversi generi letterari tra loro: il chick lit con Laureande sull’orlo di una crisi di nervi (FF Editore), Fidanzato in affitto (Newton Compton), Le avventure di una Kitty addicted (LeggerEditore) e Amori a tempo determinato (Sperling & Kupfer), Centouno modi per diventare bella milionaria e stronza (Newton Compton) il noir con Nel paese delle ragazze suicide (Coniglio), La Fame (Miraviglia) e Fiabe dall’inferno (Meme) lo young adult con Ecstasy Love (Eumeswil Edizioni, con la preziosa prefazione di Matteo B. Bianchi), lo storico con Francigena – Novellario a.D. 1107 (FF Editore, ripubblicato con la goWare in una nuova edizione ampliata) e Il romanzo di Matilda (Meridiano Zero).

 Patrizia Finucci Gallo

Scrittrice e giornalista italiana, docente di scrittura creativa a Bologna. Da qualche anno si occupa di contenuti culturali e creativi applicati al settore della moda. Ha scritto per il quotidiano l’Unità e in seguito ha lavorato con la Rai Emilia Romagna. Il suo primo romanzo Sesso in videotel ha ispirato il filmViol@ interpretato da Stefania Rocca e diretto da Donatella Maiorca. Tra i suoi libri si ricordano Il pudore dei sentimenti per le edizioni Pendragon, Guida ai piaceri di Bologna scritto a quattro mani con Francesca Mazzucato, Gli ultimi peccati Sperling & Kupfer editori, la raccolta di racconti La prima volta edizioni ES, Laboratorio di scrittura femminile Gruppo Perdisa editore, I love Islam Newton Compton, la storia di cinque ragazze italiane che scoprono e si confrontano con il lato più moderno e fashion delle giovani donne islamiche. Dal 1998 dirige la Harriette Stanton Blatch, atelier di scrittura creativa segnalata dall’Unesco per il lavoro sulla scrittura femminile effettuato sino ad oggi.

 

Marina di Guardo
Marina Di Guardo novarese di nascita e cremonese di adozione, si cimenta da sempre con il lato noir della produzione letteraria. Ha pubblicato diversi romanzi, fra questi  L’inganno della seduzione (Nulla Die 2012) e Non mi spezzi le ali (Nulla Die 2014). Per Feltrinelli ha pubblicato, nella collana digitale Zoom Filtri, Bambole gemelle (2015). In questi giorni è uscito il suo ultimo romanzo, edito da Mondadori, dal titolo Com’è giusto che sia già in classifica fra i libri più venduti. Il suo lato fashion, dieci anni nella moda per Blumarine, l’ha ereditato la figlia Chiara Ferragni, considerata una delle figure più influenti della moda internazionale.

Manuela Stefani

Manuela Stefani è nata a Milano, dove risiede con i suoi tre figli. Giornalista di lungo corso, ha attualmente funzione di caporedattore per la rivista Airone del gruppo Cairo Editore, dove ha lavorato fin dai primi numeri, firmando reportage, articoli scientifici e culturali, speciali, monografici, allegati. Specializzata in Scienze della Terra, è stata inviata su diversi vulcani in tutto il mondo. Dieci anni fa ha esordito in narrativa con La casa degli ulivi, (Mondadori, 2006) che ha avuto un buon successo di pubblico, arrivando a conquistarsi il 12° posto della classifica dei romanzi italiani più venduti in Italia. Nel 2010 sempre per Mondadori pubblica il suo secondo lavoro, La stanza del pianoforte e in questi giorni sta promuovendo l’ultimo romanzo Cenere di mandorlo Mondadori editore.

Marina di Guardo Profumo_1001 Stefania Giannino di Nobile 1942 Eliselle Manuela Stefani Nobili - profumi

 

Condividi
sciurami

About sciurami

SciuraMi è un lifestyle blog, che offre uno sguardo curioso sulla società e le tendenze, insieme ad approfondimenti sulla vita milanese. SciuraMi è: -L’amica a cui chiedere un consiglio o un’informazione. -parlare di tutto ciò che vedo, provo e vivo -uno stile di vita -l’arte di vivere bene - inspiration & ambition

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>