Una sera al museo con Herno

 

Durante la settimana della moda, in cui si vivono giorni frenetici  tra sfilate ed eventi , ho provato il piacere di vivere la moda all’interno di un luogo ricco di storia: il Mudec, il museo delle culture di Milano.

In questa occasione storia e moda si sono incontrate creando un connubio  di  colori, emozioni, ricordi, reminiscenze. Herno, azienda specializzata nella produzione di coprispalle, ha presentato la nuova collezione dell’autunno/inverno 2017/2018 all’interno del museo. Per raccontarsi in quest’occasione Herno ha scelto un video maker d’eccezione, il giovane talento Luca Finotti.

L’azienda, nata nel 1948 ad opera di Giuseppe Marenzi, prosegue la sua storia di eccellenza grazie al figlio Claudio.

Alta tecnologia e urbanwear sartoriale: questi gli ingredienti del brand italiano Herno. Spinto dal perseguimento della funzionalità oltre l’estetica, il brand è caratterizzato da un forte radicamento al territorio dello storico opificio ottocentesco sul Lago Maggiore, dove coesistono tradizione e modernità. Il nome stesso rende omaggio al territorio e al fiume Erno che lo attraversa.

La nuova collezione details nasce dall’idea che il dettaglio è una “piccola” parte del complesso ingranaggio della produzione tessile, ma l’eccellenza, così abituale nella moda in Italia, lo trasforma da elemento ornamentale a particolare fondamentale. E al particolare, al dettaglio, al cosiddetto “superfluo necessario” di Einstein, Herno lascia celebrare il proprio prodotto.

Herno racconta per la prima volta il movimento del capo, la sua vestibilità, la forma, la materia, la dedizione, la ricerca e la passione solo per chi i dettagli li sa cogliere. Ha scelto di non avere loghi, ma ha acquisito la sua riconoscibilità attraverso segnali precisi che rendono ogni modello un capo unico ed inimitabile: i dettagli fanno la differenza. Le forme a uovo, le cappe, gli A-shape, il collo a cratere, le maniche a 3/4, le maxi zip e i press button oro sono il marchio di fabbrica – immancabili – un tratto distintivo delle collezioni femminili e si declinano in differenti tessuti, accostamenti e fantasie. La silhouette è definita, iconica, identificabile.

Le particolari lavorazioni sul tessuto contraddistinguono il brand che ne custodisce il know-how. Da una parte la pregiata e tradizionale lavorazione double, emblema del cucito a mano, che Herno realizza fin dagli anni ’60; dall’altra gli esclusivi jacquard: il nylon non è stampato ma tessuto su telai. Nascono così trame classiche e preziose che trasmettono tutta l’abilità manifatturiera delle produzioni italiane. Due gli highlights nella collezione autunno-inverno 2017/2018: ai dettagli iconici si aggiungono femminili e lucenti particolari. Il piumino, in finissima piuma d’oca, dall’inconfondibile design a cappa con collo a cratere e chiuso da press button oro, è realizzato in un prezioso scintillante lamé.

Herno si puo descrivere in quattro parole:

Erno, ovvero solido legame con le origini

Eccellenza, grazie anche a ricerca e innovazione

Etica, perché la trasparenza è più di un valore

Ecosostenibilità, per uno sguardo costante al futuro

HERNO - AW2017-18 - 2Herno - Details - AW2017-18 - InstallationHERNO - AW2017-18 - 1

Condividi
sciurami

About sciurami

SciuraMi è un lifestyle blog, che offre uno sguardo curioso sulla società e le tendenze, insieme ad approfondimenti sulla vita milanese. SciuraMi è: -L’amica a cui chiedere un consiglio o un’informazione. -parlare di tutto ciò che vedo, provo e vivo -uno stile di vita -l’arte di vivere bene - inspiration & ambition

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>