L’abbraccio di Milano ai Tiromancino

I Tiromancino, fondati da Federico Zampaglione, nascono nel 1989 e  negli  anni 90 pubblicano quattro album: Tiromancino (1992), Insisto (1994), Alone alieno (1995), Rosa spinto (1997). Dischi improntati alla commistione tra forma canzone e ricerca di sonorità non convenzionali.

Nel marzo 2000  debuttano su Virgin con il loro quinto  lavoro, La descrizione di un attimo, che grazie a un inarrestabile passaparola tra appassionati e addetti ai lavori e ad un’intensa attività live fa crescere in maniera esponenziale il seguito del gruppo e il consenso della critica. Da Strade, il singolo presentato a Sanremo 2000 e premiato con il secondo posto nella sezione “nuove proposte”, a La descrizione di un attimo, affascinante fusione di melodia, ritmo e intensità lirica, fino all’exploit di Due destini, brano poi inserito nella colonna sonora del film di Ferzan Ozpetek Le fate ignoranti, i Tiromancino vedono concretizzarsi molti dei loro obiettivi, sia sul piano commerciale sia su quello artistico. Ottengono riconoscimenti importanti, come l’invito dei Morcheeba a suonare in apertura del loro tour in Spagna e Portogallo, e conquistano premi di rilievo, tra cui quello come miglior gruppo agli Italian Music Awards; i loro video si avvalgono del contributo di ospiti d’eccezione (Valerio Mastandrea, Paola Cortellesi e lo stesso Ozpetek) e vengono premiati per l’inventiva e la qualità.

Nell’ottobre 2002  il gruppo (retto dal nucleo Federico Zampaglione, Andrea Pesce e Luigi Pulcinelli) dà vita ad un nuovo lavoro, In continuo movimento Si ricerca ancora la fusione tra strumentazione  acustica e sonorità elettroniche, dando maggiore risalto alle chitarre e spaziando da ritmiche “electro” a sonorità più psichedeliche. L’album è preceduto dal singolo Per me è importante, che conquista il primo posto in classifica e si attesta per tutto l’inverno 2002 tra i singoli di maggiore successo, grazie anche a un video innovativo che ne  enfatizza l’atmosfera intimista. L’album non tarda a rivelare tutta la sua ricchezza d’idee e suggestioni e raggiunge i vertici delle classifiche di vendita, fino alla certificazione del doppio disco di platino. Dopo  due anni di silenzio, nell’ottobre 2004 i Tiromancino pubblicano Illusioni Parallele. Le 12 tracce sono prodotte da Federico Zampaglione, Andrea Pesce e Luigi Pulcinelli, che si sono avvalsi della collaborazione preziosa di Lorenzo Amurri. Tiromancino entra quindi in una nuova fase, in un nuovo territorio, facendo tesoro e portando saldamente con sé il meglio dell’esperienza artistica acquisita negli anni.

Il concetto su cui ruota l’album sono le illusioni inserite nella realtà di tutti i giorni. I testi evidenziano un immaginario più ampio, una ricerca non solo rivolta all’interiorità ma anche a ciò che avviene intorno a noi.

Fra le canzoni  più esemplificative ci sono i singoli Amore impossibile, Imparare dal vento e L’autostrada.

Il 2005 segna i dieci anni del gruppo, e i Tiromancino pubblicano una raccolta  che include i loro brani più rappresentativi. Nella raccolta ci sono alcuni inediti e vecchi brani riarrangianti con la nuova formazione. Il primo singolo è Un tempo piccolo, brano registrato da Franco Califano nel 2004 per il suo album Non escludo il ritorno, qui ripreso (con leggere modifiche al testo) dai Tiromancino. Il singolo viene subito apprezzato anche per il video, che vede lo stesso Federico Zampaglione sceneggiatore e regista. La pubblicazione di questi brani è stata accolta con grande favore e le vendite hanno riportato i Tiromancino ancora una volta al doppio disco di Platino.

A inizio 2008 esce il doppio album live Il suono dei chilometri, anche questo  per l’etichetta Deriva Production. Il disco, registrato durante il tour 2007, oltre ai più grandi successi dei Tiromancino reinterpretati in chiave live, contiene due inediti, Quasi 40 e Il Rubacuori, quest’ultimo presentato al Festival di Sanremo 2008.

Nel 2010 i Tiromancino tornano con un nuovo album di inediti dal titolo L’essenziale. Il disco è e’ stato registrato tra Roma e Los Angeles, prodotto da Saverio Principini e Federico Zampaglione, mixato ai mitici studi Henson con l’utilizzo di grandi musicisti statunitensi. Il suono risulta più ampio e compatto e i testi, scritti a quattro mani con Domenico Zampaglione, padre di Federico, sono  il giusto mix tra poesia e analisi del reale. Nel 2014 esce Indagine su un sentimento, disco scritto insieme Francesco Zampaglione. I due singoli Liberi e Immagini che lasciano il segno, conquistano il disco d’oro. Il 4 marzo 2016 esce il nuovo singolo Piccoli miracoli, il cui video vede alla regia lo stesso Federico, che anticipa il nuovo lavoro in studio Nel respiro del mondo, pubblicato l’8 aprile 2016.

Durante il concerto del 29 novembre al Teatro Nazionale, Federico Zampaglione e i suoi Tiromancino hanno condiviso il palco con il collega Calcutta, il più grande fenomeno indie-alternative italiano degli ultimi anni.

Sul palco del Teatro Nazionale, Calcutta e i Tiromancino hanno cantato la hit Oroscopo.

Tra chitarra, mandolino, pianoforte, percussioni e quant’altro, Zampaglione si è divertito a suonare una decina di strumenti impreziosendo le vesti di successi più e meno recenti. Particolarmente suggestivo il medley acustico durante il quale i Tiromancino hanno fatto salire un pugno di fans sul palco per condividere a distanza ravvicinata brani come Imparare dal vento, L’alba di domani e La descrizione di un attimo.  Intense anche le interpretazioni dei singoli Piccoli miracoli, Tra di noi, L’ultimo treno della notte, così come gli omaggi al maestro Califano con Un tempo piccolo e a Lucio Dalla con Felicità.

Sorprendente il contributo di Saturnino che, per una sera, ha lasciato da parte il basso per imbracciare il violino elettrico e dare nuova vita a Liberi e Due destini, pietre miliari del repertorio dei Tiromancino, nonché ultimi brani di un concerto ricco e memorabile da ogni punto di vista.

tiromancino

Condividi
sciurami

About sciurami

SciuraMi è un lifestyle blog, che offre uno sguardo curioso sulla società e le tendenze, insieme ad approfondimenti sulla vita milanese. SciuraMi è: -L’amica a cui chiedere un consiglio o un’informazione. -parlare di tutto ciò che vedo, provo e vivo -uno stile di vita -l’arte di vivere bene - inspiration & ambition

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>