Spunte blu. Amiche o nemiche ? di Linda Fiumara

La tecnologia a porta di mano, l’iperconessione, i social network hanno inevitabilmente cambiato il modo di intessere relazioni. Bandite le lettere, le telefonate alle otto di sere con la paura che potesse rispondere il padre o la madre del nostro lui o della nostra lei. Banditi gli sms o i “ti passo a suonare”.Ecco che ci rimangono le spunte blu di whatsapp.

Ma Naomi, studentessa all’università di Southampton, ci racconta cosa puó succedere se whatsapp uscisse dallo schermetto e si materializzasse nella vita reale.

Lei era in biblioteca e ad un certo punto le si avvicina un ragazzo. Lei è certa di averlo visto spesse volte a studiare, ma questo volta Alfonso, cerca un modo originale e “sensazionale” per chiederle un appuntamento.

 Alfonso ha disegnato su un foglio il monitor di uno smartphone con l’icona di un messaggio ricevuto su whatapp, accompagnato dal suo numero di telefono.

Aprendo la busta, Naomi trova poi una conversazione (sempre scritta a mano, con vero inchiostro): “Scusa se ti disturbo, ma ho davvero bisogno di chiederti… ti piacerebbe bere un caffé con me un giorno di questi?”.

 La domanda é seguire dal disegno della fatidica ‘doppia spunta’ della App.

E, sotto, una doppia bozza di risposte già pronte, che lei avrebbe solo dovuto ‘inviare’: la prima, “ma certo! Perché no? La vita è corta”; la seconda, “no grazie, ho già un ragazzo di 2 metri”.

Naomi su Twitter, dopo aver postato la foto del romantico messaggio, dopo aver ottenuto quasi 40mila retweet, dichiara di non aver accettato l’invito, ma di essersi sentita corteggiata e apprezzata veramente.

Se Naomi ha avuto il suo momento di celebrità cosa è successo ad Alfonso ?

Secondo quanto racconta la Bbc il ragazzo ha ricevuto molte offerte di appuntamenti da aspiranti pretendenti da quando la studentessa ha postato la foto con il numero di telefono.

Ecco che una buona idea, whatsapp prima e twitter dopo hanno creato una nuova rete di connessioni e relazioni inimmaginabili pochi anni fa.

Ma nella vita di tutti i giorni cosa succede ?

Come avviene il corteggiamento, non ai tempi del colera, ma ai tempi di whatsapp ?

Volete raccontarcelo voi.

Aspettiamo i vostri racconti.

 Intanto vi diamo un consiglio.

Dirvi che  “in amor non vince chi fugge, ma chi visualizza e non risponde” sarebbe di magra consolazione. Preferiamo dirvi che chi non alza il telefono o non si materializza sotto al portone, non merita nemmeno di essere bloccato su whatsapp.

Quindi quelle benedette/maledette spunte blu potrebbero essere anche le nostre migliori alleate. Sul serio !!!

articolo di Linda Fiumara

image1 (1)image2 (1)

Condividi
sciurami

About sciurami

SciuraMi è un lifestyle blog, che offre uno sguardo curioso sulla società e le tendenze, insieme ad approfondimenti sulla vita milanese. SciuraMi è: -L’amica a cui chiedere un consiglio o un’informazione. -parlare di tutto ciò che vedo, provo e vivo -uno stile di vita -l’arte di vivere bene - inspiration & ambition

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>