L’estate si avvicina…Consigli per rimettersi in forma

L’estate si avvicina: come avere un corpo tonico e perfetto ? Hai voglia di pavoneggiarti in riva al mare sfoggiando un fisico da modella?

Ecco i consigli di Ivan Bonomi, per avere un corpo eccellente:

Per avere un corpo perfetto è necessario curare l’alimentazione, che deve svilupparsi in cinque pasti durante la giornata, due pasti principali (colazione del mattino e pranzo), un pasto meno “impegnativo” (la cena della sera) e due spuntini da consumarsi durante la mattinata e nel pomeriggio.

L’errore più comune è  pensare che il non mangiare faccia dimagrire; il digiuno infatti comporta un rallentamento del nostro metabolismo e instaura un meccanismo tale per cui affrontiamo il pasto come fosse l’ultimo, ed è proprio in quest’ottica che risultano fondamentali gli spuntini che precedono il pasto (sia esso quello pomeridiano o serale).

L’alimentazione deve essere bilanciata, prediligendo  cibi ricchi di fibre, detti drenanti o “bruciagrassi”, quali ananas e pompelmo. L’utilizzo del sale deve essere limitato al minimo (molto meglio  le spezie).

Un’alimentazione fortemente sbilanciata verso le proteine, oltre che sovraccaricare organi fondamentali quali fegato e reni, porta all’aumento di quel senso di fame che sta alla base di un aumento repentino di peso nel momento in cui la persona abbandona il proprio regime iperproteico. Cerchiamo quindi di mantenere un rapporto equilibrato fra le sostanze nutritive,  nel quale frutta e verdura, devono avere un ruolo prioritario.

Cibi ad alto contenuto di zuccheri stimolano la produzione di insulina (ormone regolatore dello zucchero nel sangue) e di conseguenza facilitano la conversione in grasso; sono quindi preferibili carboidrati complessi quali pane e riso integrali.

L’alcol, o meglio l’eccessivo consumo di alcol (derivante soprattutto dai superalcolici) rappresenta un grande ostacolo al raggiungimento di una perfetta forma fisica, perché se pur è risaputo che un bicchiere di vino a pasto (meglio se rosso), fornisce  una buona  quantità di quegli antiossidanti essenziali per il nostro organismo, è altrettanto vero che consumare alcol in abbondanza incide notevolmente sia sul gonfiore addominale che sull’aumento del peso (oltre ad  accrescere la ritenzione idrica). Basti pensare che un bicchiere di liquore (40 ml)  equivale a circa 120 kcal, pari a 6 zollette di zucchero.

L’acqua è un elemento fondamentale per la buona riuscita di ogni programma alimentare e di allenamento. Bere molta acqua (una proporzione dice che ogni persona debba dividere per 25 il proprio peso corporeo per sapere quale apporto idrico è necessario al suo organismo), idrata e rende la pelle più elastica, depura dalle tossine, e, soprattutto nel sesso femminile, contrasta la cellulite.

Di conseguenza no a bibite gassate, zuccherate e alcoliche in generale, e sì a centrifugati di frutta e verdura nonché a bevande drenanti e tisane.

Fondamentale è l’allenamento fisico, che deve essere regolare: almeno 2/3 volte alla settimana.  Bisogna precisare che fare sistematicamente addominali, non fa diminuire la circonferenza addominale né rende l’addome più “piatto”. L’addome piatto  si ottiene, con la giusta alimentazione e un programma mirato che preveda l’utilizzo di tutti i  settori corporei con la giusta intensità, la giusta durata e la giusta cadenza di allenamenti durante l’arco della settimana. Ogni programma, prevede almeno tre sedute in palestra (o al parco o a casa), preferibilmente guidate da una persona capace e competente, della durata di  45-60 minuti.

Durante e dopo l’allenamento bisogna idratarsi , poiché nel corso della sessione si perdono liquidi che devono essere immediatamente reintegrati, pena il deperimento di organi fondamentali quali i reni.

Per quel che riguarda l’abbigliamento, , evitate un abbigliamento che favorisca una copiosa sudorazione  poiché non solo è inutile ma è rischioso per la salute:  si potrebbe incorrere nel cosiddetto “colpo di calore” (un forte innalzamento della temperatura cutanea).

Negli ultimi anni si sono sviluppati i più svariati programmi di allenamento, il cui obiettivo è quello di bruciare grassi. Un programma di allenamento serio  dura almeno tre mesi e deve avere come obiettivo quello di  produrre un senso di benessere duraturo. L’attività fisica, oltre che aiutare a perdere peso , riduce il senso di fame; l’esercizio fisico infatti sensibilizza le cellule nervose, favorendo una corretta funzione dei neuroni dell’ipotalamo, e ciò si manifesta in una diminuzione generale del senso di appetito.

Erroneamente molte persone sono convinte che basti invece poca attività fisica per concedersi di mangiare liberamente.  Non bisogna limitarsi a un’attività aerobica tradizionale (tapis roulant, bike ecc.), anzi l’utilizzo di piccoli attrezzi o pesi è risultato essere assai più efficace per il raggiungimento dell’obiettivo.

foto 3 foto 8 foto 9 centrifugati3

 

Condividi
sciurami

About sciurami

SciuraMi è un lifestyle blog, che offre uno sguardo curioso sulla società e le tendenze, insieme ad approfondimenti sulla vita milanese. SciuraMi è: -L’amica a cui chiedere un consiglio o un’informazione. -parlare di tutto ciò che vedo, provo e vivo -uno stile di vita -l’arte di vivere bene - inspiration & ambition

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>