Il sesso tantrico

In sanscrito tantra significa “metodo per ampliare la consapevolezza”. Il tantra nacque intorno al  2000 a.C. nella valle dell’Indù fra gli Harappei, che avevano una vera e propria cultura del piacere. In queste tribù il lussuoso letto della padrona di casa stava nel salotto, ed era lì che la donna festeggiava l’atto amoroso con l’uomo che aveva scelto.

Nei secoli successivi, carichi di repressione sessuale, il tantra sopravvisse in alcuni ashram indiani segreti e in alcune linee del buddhismo tibetano. Arrivato in Occidente circa  dieci anni fa, trovò un terreno culturale fertile che era arato dalla rivoluzione sessuale e concimato dall’emancipazione della donna.

Il sesso tantrico si basa sui principi di lentezza, attenzione, naturalezza e complicità. Insegna a tralasciare l’ansia dell’orgasmo, della performance e del risultato,  imparando a godere dell’erotismo nella sua totalità.

Per superare i limiti psicofisici del piacere ci sono quattro chiavi: l’attenzione, il suono, il respiro e il movimento.

L’attenzione, consiste nell’imparare ad ascoltare i segnali che il nostro corpo ci manda, inizialmente da soli e poi con il partner, per poi controllare il respiro che dev’essere morbido e rilassato, perché se è corto e affannoso non si ossigena abbastanza. In coppia è fondamentale sincronizzare la respirazione,poiché secondo la filosofia tantrica in questo modo si fa circolare l’energia.

Altra chiave è la voce, in grado di sbloccare il torace e il bacino e liberare la mente. Infine il movimento, ovvero ciò che consente di aprire i blocchi: bisogna muoversi ritmicamente con il partner e cercare di essere armonici.

Nel tantra si vive la sessualità in modo più interiore, si combinano sesso, amore e meditazione, si viaggia nei territori della psiche umana, dove la donna solitamente ha più dimestichezza. La donna  assume la guida nell’atto tantrico: guida i tempi, i ritmi, la velocità, le pause. La donna apre il suo corpo e l’uomo la penetra corporeamente, l’uomo apre il suo cuore e la donna lo penetra con il suo amore. Ognuno si apre completamente all’energia dell’altro e si lascia impregnare fino ad essere  colmo, fino  a raggiungere i limiti del proprio sistema corpo-mente e a scoprire ciò che lo aspetta al di là della coscienza ordinaria.

La via tantrica comprende tre passaggi:

– Liberare la propria energia sessuale. Non  nel senso di una sessualità sfrenata, ma in senso affettivo: sentirsi a proprio agio, ricollegare cuore e sesso, rilassarsi nell’atto amoroso e goderselo fino in fondo, distanziarsi dai tanti pregiudizi che si ha in testa (il supermaschio, la donna sempre bella), ritrovare il piacere nel tempio del proprio corpo, coltivare una comunicazione intima col partner, abbandonarsi alle sensazioni più intime e condividerle in due.

– Accrescere il piacere. Siamo tutti abituati a un certo limite di piacere e, appena lo superiamo, inconsciamente mettiamo in atto delle strategie per ridurlo di nuovo. Nel tantra si ricostruisce  lo stato d’innamoramento , perché è lo stato che fa da trampolino per andare in estasi. In quest’ottica ci accorgiamo che quello che chiamiamo “sesso” è soltanto un 10% di quello che il sesso può essere:  siamo pronti sperimentare gli aspetti più fini e più sottili della sessualità, a viverla in un modo più sereno e più interiore, a provare altre forme di orgasmo oltre a quella che conosciamo, a portare l’energia sessuale (la kundalini) nei chakra superiori, a scambiarci delle energie tra uomo e donna che neanche sapevamo di avere.

– Il prossimo passo  ci porta dall’orgasmo all’estasi, cercando di ampliare l’orgasmo nel senso vero e proprio . Estasi non è altro che un orgasmo più grande, un orgasmo che ci coinvolge pienamente, che pervade , la mente e il corpo energetico portandoci al nostro centro, alla vacuità, alla piena consapevolezza, alla grande beatitudine. Quando l’uomo sperimenta la parte femminile in sé, e la donna la parte maschile in sé, può avvenire il cosiddetto matrimonio interiore, che ci prepara a incontrare noi stessi e il partner senza filtri, senza maschere, senza limiti e ad amarsi in quello spazio meditativo, dove uomo e donna si aiutano a vicenda a salire la scaletta dei chakra per unirsi nell’oceano dell’orgasmo estatico e fare l’amore per ore…

taglioAlta_001486

Condividi
sciurami

About sciurami

SciuraMi è un lifestyle blog, che offre uno sguardo curioso sulla società e le tendenze, insieme ad approfondimenti sulla vita milanese. SciuraMi è: -L’amica a cui chiedere un consiglio o un’informazione. -parlare di tutto ciò che vedo, provo e vivo -uno stile di vita -l’arte di vivere bene - inspiration & ambition

2 thoughts on “Il sesso tantrico

  1. Full

    Manu. Nuove Esprimertelo in che senso?

    • sciurami

      non ho capito?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>