Episodio 47:Uomini di successo eppure così freddi

A chi non è capitato di innamorarsi di un uomo di successo? I maschi realizzati sono tanto sexy quanto noiosi e concentrati su se stessi. Il successo non arriva mai per caso. Un uomo vincente nella vita pubblica è un perdente in quella privata. L’individuo affermato è l’incarnazione della virilità di cui ne possiede le caratteristiche più attraenti e quelle più  sgradevoli. Le relazioni con questi uomini cominciano con una passione romantica e terminano con sentimenti intensi di rabbia e alienazione. Sono persone così attraenti se assorbiti nella loro attività, ma non hanno alcun fascino quando sono impegnati in relazioni di carattere personale in cui quasi si sentono fuori posto e suscitano nella loro partner la sensazione di essere rifiutate. Alcuni esempi: il medico che dorme con il cercapersone accanto, il dirigente che pensa a un affare importante, l’artista così ossessionato dalla sua visione da non essere mai presente, l’attore e il cantante così concentrati sulla riuscita dei loro spettacoli.

Bea da pochi giorni frequenta un giovane imprenditore, un uomo in carriera tutto focalizzato sui suoi obiettivi. Il loro rapporto è difficile perché lui è perennemente dipendente dall’i-phone, da cui legge le email di continuo. Bea si sente trascurata. Vorrebbe accanto a sé un uomo che la riempia d’attenzione. Ha la sensazione che questa storia non durerà.

Condividi
sciurami

About sciurami

SciuraMi è un lifestyle blog, che offre uno sguardo curioso sulla società e le tendenze, insieme ad approfondimenti sulla vita milanese. SciuraMi è: -L’amica a cui chiedere un consiglio o un’informazione. -parlare di tutto ciò che vedo, provo e vivo -uno stile di vita -l’arte di vivere bene - inspiration & ambition

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>